BIM

Building Information Modeling

Costruire nel futuro - maggiore collegamento tra pianificazione, esecuzione e gestione degli immobili.

Pianificare progetti di costruzione con lungimiranza, sostenibilità e completezza: il Building Information Modeling (BIM) è diventato negli ultimi anni una delle nuove tecnologie più importanti nel settore delle costruzioni.

Con Building Information Modeling si definisce l'utilizzo continuo di elementi digitali, il collegamento in rete di tutti coloro che sono coinvolti tramite modelli digitali nella progettazione, realizzazione e gestione degli edifici.
Scoprite di più sulle diverse dimensioni, sui singoli componenti del BIM e sugli effetti che questo ha sui nostri clienti e su di noi.

BIM Screen
BIM Screen
Building Information Modeling

BIM in aluplast

Supportiamo i nostri clienti con il nostro software di pianificazione e capitolato con il quale è possibile eseguire un pre-dimensionamento statico. Stiamo attualmente progettando di ampliare il Software in modo che sia possibile anche generare dati BIM. Siamo inoltre membri di buildingSMART, la rete di competenze per il BIM e la digitalizzazione del settore edile e immobiliare.

Perchè il BIM?

Secondo i sondaggi sulla digitalizzazione, il settore delle costruzioni si posiziona spesso ad uno degli ultimi posti. Solo l'agricoltura va peggio. E' proprio nel settore edile che grazie ad una maggiore digitalizzazione si può lavorare in modo più efficiente. Questo è stato nel frattempo riconosciuto da molti degli interessati. Per digitalizzare il nostro settore sono state lanciate diverse proposte ed iniziative.

Anche il governo federale ha riconosciuto i segni dei tempi. Il Ministero Federale dei Trasporti e delle Infrastrutture Digitali ha approvato il "Piano graduale per la pianificazione e la costruzione digitale", che ha lo scopo di promuovere l'attuazione del BIM in Germania. Il piano prevede l'introduzione di moderni processi e tecnologie supportati dall' IT per la pianificazione, costruzione e manutenzione delle strutture. Dal 2020, ci sono normative obbligatorie per tutti i nuovi progetti relativi alle infrastrutture di edifici da pianificare.

Quali dimensioni ha un modello BIM?

I modelli BIM sono modelli informatici multidimensionali che possono contenere oltre ai dati geometrici ulteriori livelli di informazioni. Questi consentono ad architetti e progettisti specializzati, tra le altre cose, di creare una pianificazione di tempi e costi basata sui modelli.

Le dimensioni più importanti sono:

2D = 3D – 1

In un progetto BIM si dovrebbe evitare di creare disegni in 2-D. In caso servissero, progetti in 2-D-, si possono ottenere dai modelli in 3-D-. Per le modifiche è il modello in 3-D quello trainante.

3D

Tutti gli oggetti di un modello BIM vengono sistemati come oggetti spaziali in un punto in un sistema di coordinate in 3-D. Questo significa che ogni punto di questo corpo e la sua posizione nello spazio possono essere rappresentati tramite un vettore i cui componenti determinano le coordinate. Si possono cosi definire matematicamente relazioni di spazio ed intersezioni di oggetti.

4D = 3D + tempo

La quarta dimensione completa le dimensioni dello spazio con la componente temporale. Questo in un contesto BIM significa collegare gli oggetti 3 D con informazioni relative ad ora e data. Ciò permette ai partecipanti al progetto di simulare e visualizzare lo svolgimento della costruzione e di rappresentare l'avanzamento per tutta la durata del progetto.

5D = 4D + costi

Con la quinta dimensione un oggetto in 4 D viene integrato con informazioni relative ai costi. In questo modo i partecipanti al progetto possono visualizzare l'avanzamento dei lavori e il conseguente sviluppo dei costi nel corso del tempo.

6D = 5D + sostenibilità ed efficienza

Informazioni su sostenibilità ed efficienza vengono aggiunte nella sesta dimensione del modello. Oltre alla pianificazione di tempi e costi i partecipanti al progetto possono quindi controllare anche gli obiettivi in ambito di sostenibilità ed efficienza.

7D = 6D + gestione delle strutture

La settima dimensione BIM riguarda le informazioni necessarie per il funzionamento dell'edificio (informazioni del produttore, istruzioni operative, garanzie, ecc.) Gli operatori degli edifici possono utilizzare questi dati per la gestione della manutenzione e delle riparazioni basata sul BIM.

2D Zeichnung
2D Zeichnung

2D
Disegno

2D Zeichnung
2D Zeichnung

3D
Digitalizzazione

2D Zeichnung
2D Zeichnung

4D
Gestione del processo di costruzione

2D Zeichnung
2D Zeichnung

5D
Controlli di prestazioni/costi

2D Zeichnung
2D Zeichnung

6D
Sostenibilità/
efficienza

2D Zeichnung
2D Zeichnung

7D
Gestione delle strutture

Quali sono i vantaggi del BIM?

Miglioramento della comunicazione e della collaborazione.

Grazie al BIM migliora la comunicazione tra tutti i partecipanti al progetto e di conseguenza anche la qualità di tutto il progetto. I membri del team lavorano con un database comune. Le modifiche sono subito visibili a tutti e la perdita di dati è praticamente impossibile.

Più trasparenza


Ancora prima dell'inizio dei lavori costruttori e progettisti, grazie al modello 3D hanno il progetto davanti agli occhi. Si possono simulare determinati processi e situazioni, come ad esempio il calcolo completo del bilancio energetico dell'immobile.

Più rapidità con il BIM?


Grazie al database comune e trasparente teoricamente si evitano o si riducono notevolmente rilavorazioni non necessarie. I progetti immobiliari dovrebbero quindi essere portati a termine più velocemente. Tuttavia è necessario un maggiore investimento di tempo in modo che tutte le fasi di costruzione possano svolgersi senza difficoltà, specialmente quando non esista ancora una grossa esperienza con il BIM. Conclusione: all'inizio l'utilizzo del BIM non produce alcun risparmio di tempo, ma si ottiene uno standard qualitativo più elevato relativamente allo stato di lavorazione, scambio dati e coordinazione.

Rende il BIM?

Attualmente ci sono ancora poche conoscenze o analisi su come incida l'utilizzo del metodo BIM sulla struttura dei costi di un progetto. I primi studi suggeriscono che con il BIM si possano ottenere notevoli risparmi. Ecco una grafica del Management Circle:

10%

Risparmio sui costi grazie alla gestione delle collisioni BIM

40%

Riduzione delle modifiche al di fuori della pianificazione

3,5%

Aumento dell'efficienza nell'utilizzo degli edifici.

7%

Abbreviazione della programmazione del progetto.

9%

Diminuzione dei costi operativi

Downloads 

Per poter supportare architetti e progettisti nel loro lavoro mettiamo a disposizione modelli BIM in entrambi i formati correnti REVIT e ARCHICAD Cliccate sull'icona per avviare il download del modello. IDEAL 5000®, IDEAL 7000®, IDEAL 8000®, energeto®, smart-slide, lift-slide, portoncino

ArchiCAD

revit

Da notare: i dati BIM potrebbero non risultare completi per un appaltatore o per un costruttore. Questo dipende soprattutto dalla 5 dimensione, la pianificazione dei costi. Qui non possiamo fornire alcun dato per elementi finestra, scorrevoli o porte, solamente per il profilo, ma non la finestra completa. Questo varia a seconda del produttore di finestre.

Il nostro supporto sistemi è a vostra disposizione all'indirizzo systemsupport@aluplast.net per rispondere alla vostre domande.